Chi era Antoni Gaudí?

Antoni Gaudí è stato un architetto speciale che ha creato numerosi capolavori a Barcellona. Il suo edificio più famoso è la Sagrada Familia, anche se morì molto prima del suo completamento. Chi era Antoni Gaudí e cosa rende il suo lavoro così unico?

Antoni Gaudi

I primi anni di Gaudí

Antoni Gaudí nacque il 25 giugno 1852 a Reus, in Spagna. Suo padre era un ramaio e gli insegnò il mestiere in tenera età. Tuttavia, Gaudí lasciò la casa all’età di 16 anni, trasferendosi a Barcellona, dove compierà i suoi studi di architettura.

Genio o follia?

Già durante i suoi anni accademici, emerse chiaramente che Gaudí era uno studente eccezionale. Gli fu offerta l’opportunità di collaborare con molti dei suoi professori. Alla fine degli studi, il direttore gli consegnò il diploma con queste parole: “Non so se stiamo dando questo diploma a un pazzo o a un genio, sarà il tempo a dirlo”. In ogni caso, Gaudí ricevette rapidamente i primi incarichi.

Antoni Gaudí e Guëll

Quando Gaudí espose alcune delle sue opere all’Esposizione Universale di Parigi, attirò l’attenzione dell’industriale tessile spagnolo Eusebi Guëll. Questi commissionò a Gaudí la progettazione di arredi per una cappella del palazzo Sobrellano. Nei 35 anni successivi, Gaudí ricevette altre 5 commissioni da Guëll. Il noto imprenditore è considerato da molti il mecenate di Gaudí.

L’unico lavoro rimasto alla Sagrada Familia

L'opera più famosa di Antoni Gaudí - La Sagrada Familia

L’opera più famosa di Antoni Gaudí – La Sagrada Familia

Fino al 1914, Gaudí lavorò ad altri progetti oltre alla Sagrada Familia. In quell’anno decise di concentrarsi completamente sulla costruzione del suo capolavoro. Dedicò gli ultimi 12 anni della sua vita esclusivamente alla sua opera d’arte più importante.

Cosa rende l’opera di Gaudí così unica?

Oggi quasi tutti conoscono il nome di Antoni Gaudí. Sappiamo che è stato un grande architetto. Ma cosa rende il suo lavoro così speciale?

Sette dei suoi edifici sono stati inclusi nell’elenco del Patrimonio mondiale dell’UNESCO. L’organizzazione elogia Gaudì, affermando: “Gaudí ha dato un contributo straordinario e creativo al patrimonio culturale della modernità. Le sue opere hanno un carattere unico e può essere considerato il più rappresentativo e migliore architetto modernista.

La vita privata di Gaudí

L’architetto della Sagrada Familia era un individuo straordinario. Durante gli anni di formazione, la sua attenzione all’aspetto personale si affievolì progressivamente, diventando sempre meno rilevante. Non solo perse un po’ di grazia nell’aspetto, ma si ritirò anche gradualmente dalla vita sociale. Nei suoi ultimi anni, si trasferì persino nel cantiere della Sagrada Familia. Non sorprende, quindi, che Gaudì non abbia mai contratto matrimonio. Curiosità: il primo edificio eretto nel cantiere della Sagrada Familia fu una scuola per i figli degli operai.

Una morte tragica

Gaudí perse la vita a 73 anni in seguito a un tragico incidente avvenuto su un tram a Barcellona. Nel momento dell’incidente, non aveva con sé documenti che lo identificassero e, inizialmente, nessuno riuscì a riconoscere il famoso architetto, anche perché la sua apparenza sembrava più simile a quella di un mendicante. Solo quando fu trasportato in ospedale, un sacerdote della Sagrada Familia lo identificò. Dopo la sua morte, Gaudì ricevette sepoltura nella chiesa che aveva progettato con tanto amore e dedizione: la Sagrada Familia.

La morte di Antoni Gaudì

Il corteo funebre di Antoni Gaudí

Casa Batlló Barcellona
Casa Batlló Barcellona

Altre opere di Antoni Gaudí

Oltre alla famosa Sagrada Familia, l’architetto Antoni Gaudí ha lavorato a numerosi altri progetti edilizi, che vi presentiamo di seguito:

  • Cooperativa Obrera Mataronense – 1878-1882 – Mataró
  • El Capricho – 1883-1885 – Comillas
  • Casa Vicens – 1883-1888 – Barcellona
  • Tempio Espiatorio della Sagrada Familia – 1883-1926 – Barcellona
  • Pabellones Güell – 1884-1887 – Barcellona
  • Palacio Güell – 1886-1890 – Barcellona
  • Collegio delle Teresiane – 1888-1889 – Barcellona
  • Palazzo episcopale di Astorga – 1889-1915 – Astorga
  • Casa Botines – 1891-1894 – León
  • Bodegas Güell – 1895-1897 – Sitges
  • Casa Calvet – 1898-1900 – Barcellona
  • Torre Bellesguard – 1900-1909 – Barcellona
  • Parco Güell – 1900-1914 – Barcellona
  • Portale Miralles – 1901 – Barcellona
  • Casa Batlló – 1904-1906 – Barcellona
  • Giardini di Can Artigas – 1905-1906 – La Pobla de Lillet
  • Casa Milà – La Pedrera – 1906-1910 – Barcellona
  • Cripta della Colonia Güell – 1908-1915 – Colonia Güell (Santa Coloma de Cervelló)

Volete visitare la sua opera più famosa? Informazioni e biglietti per la Sagrada Familia

Lascia un commento